Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare i servizi e l'esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina web o cliccando qualunque altro suo elemento acconsentirai all'uso dei cookie. Se vuoi avere maggiori informazioni o sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni dei cookie clicca qui
Ho capito

Viabilità in Valsugana e Tesino << Torna indietro

INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA N. 1573/XV

La viabilità della Valsugana Orientale e del Tesino rappresenta una delle criticità della nostra terra: al traffico intenso ed in continuo aumento, si sommano problemi di natura geologica che destano forti preoccupazioni per la popolazione locale e per gli operatori. Già nei mesi passati è stato più volte e da più fonti sollecitato un intervento nelle aree riconosciute come più pericolose. In particolare mi riferisco alla S.S. 47 della Valsugana, le cui criticità sono note, alla S.P. 78, che collega la Conca del Tesino alla Valsugana, all'altezza del collegamento tra Bieno e Strigno, la S.P. 79 che raggiunge il Passo del Brocon e la S.P. 31 del passo del Manghen. Rispetto a quest’ultima, la S.P. 31 del passo del Manghen, cronici sono i problemi segnalati, dove in particolare si registra la carenza di guard rail e di paravalanghe nel tratto più a nord. La messa in sicurezza dei tratti descritti rappresenta una urgenza, non solo per la necessaria tutela di coloro che quotidianamente percorrono queste strade, ma anche perché a queste vie di comunicazione corrisponde anche la via d'accesso alle attività produttive ed economiche dell'area. La zona della Valsugana orientale e del Tesino ha risentito fortemente della crisi economica e ogni intervento volto a garantire lo scorrimento della viabilità ed al contempo la sicurezza dei cittadini rappresenta un ulteriore passo avanti nel favorire la crescita e lo sviluppo dell'area.
Tutto ciò premesso,
si interroga
la Giunta provinciale per sapere:
  • quale sia lo stato dell'arte della messa in sicurezza della S.S. 47 nei punti già individuati dalla Giunta lo scorso anno;
  • se il tratto della Strada provinciale n.78 in località Bettega, tra Strigno e Bieno, oggetto di intervento lo scorso anno, è ad oggi costantemente monitorato e se il pericolo di altri cedimenti del manto stradale siano scongiurabili o meno e se nei tratti limitrofi si evidenziano altre problematiche simili e se sì come si intende intervenire;
  • se la situazione riguardante la strada provinciale n. 31 del passo del Manghen è sufficientemente attenzionata e se, in particolare, ed in relazione alla sua messa in sicurezza, non sia il caso di sollecitare l’installazione di adeguati guard rail e la previsione di ulteriori paravalanghe anche al fine di estendere il periodo di apertura al traffico del passo stesso;
  • quale sia lo stato attuale delle progettazioni e degli interventi sulla Strada Provinciale n.79, se la scaletta che era stata fatta mesi fa è rispettata e quindi se a partire dalla primavera si inizierà l'ultimo intervento di ripristino della struttura di paravalanghe nel tratto passo, valle del Vanoi.
A norma di regolamento si chiede risposta scritta.

Consigliere provinciale
- ing. Chiara Avanzo -

Inserisci il tuo Commento

Per commentare sarà necessario inserire un indirizzo e-mail valido al quale sarà inviato un link automatico per la conferma del commento.

Non saranno pubblicati commenti non confermati dagli autori.

L’indirizzo e-mail fornito per la conferma non sarà in nessun modo utilizzato per altri scopi o reso pubblico.
* Nome ( o Nickname ):
Il campo nome è obligatorio
  * E-mail:
Il campo email è obligatorio

* Commento:
Il campo commento è obligatorio

Il simbolo * indica che il campo è obbligatorio
  
Consigliere Chiara Avanzo Euregio Regione Trentino Alto Adige Provincia autonoma di Trento