Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare i servizi e l'esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina web o cliccando qualunque altro suo elemento acconsentirai all'uso dei cookie. Se vuoi avere maggiori informazioni o sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni dei cookie clicca qui
Ho capito

Promozione dello sport e dell'associazionismo sportivo trentino<< Torna indietro

PROPOSTA DI ORDINE DEL GIORNO SUL DDL "SPORT"

Lo sport ha assunto nel tempo un’importanza strategica all’interno della nostra società. I vantaggi sono noti all’opinione pubblica sia dal punto di vista della salute che della psiche. Un tempo era molto più naturale fare sport, adesso invece si tende a perdere quest’abitudine e il nostro corpo ne viene penalizzato a scapito di un modello di vita sempre più sedentario e meccanizzato. Per fortuna il Trentino si distingue fra le province del Nord Italia per un elevato numero di praticanti, soprattutto nelle attività sportive legate al territorio: sci alpino, ciclismo e corsa.
 
Questi risultati non arrivano a caso: la Provincia autonoma di Trento, infatti, ha sempre investito molte risorse, sia sul fronte socio-educativo che agonistico/ricreativo. Tuttavia, vi sono ancora delle grosse potenzialità, mi riferisco in particolare all’aspetto comunicazionale. Viviamo in una società globale e in continua evoluzione. Oggi il cittadino è abituato a utilizzare internet per programmare il proprio tempo libero in maniera puntuale  e dettagliata. Nel nostro caso è diffusa la pratica di raccogliere online informazioni per quanto concerne: impianti, località, numeri di telefono e recensioni dei praticanti. Porto come esempio il sito www.tooplay.org patrocinato dal Comune di Milano e realizzato da un’associazione no profit. Questo portale offre all’utente, a seconda dei propri interessi sportivi, una visione completa delle strutture presenti in città: sito internet, mappa, telefono, community, forum di utenti ecc. Da noi si trova qualcosa sul sito www.censimento-sport.provincia.tn.it/, che è una banca dati degli impianti sportivi sparsi sull’intero territorio provinciale. Eppure rimangono ancora degli spazi da colmare, soprattutto sul fronte dell’interattività, dell’innovazione e della fruibilità delle strutture. 
 
Un altro aspetto riguarda lo sport come filo conduttore per l’organizzazione di attività transfrontaliere. Su questo fronte il riferimento è al Trattato di Lisbona 2009 sullo sport: in esso si sottolineano le potenzialità dello sport volte a contribuire in modo significativo agli obiettivi generali della strategia Europa 2020. 
Siamo in un momento storico delicato, in cui ogni filo del tessuto sociale deve essere rafforzato e consolidato di fronte a chi parla di "muri" e "reti": lo sport rappresenta uno strumento d’inclusione, permette di superare le barriere culturali e linguistiche. Promuovere e rafforzare l'attività sportiva, soprattutto tra i più giovani, permette di creare luoghi di accoglimento e di crescita comune.
 
 La nostra terra, come zona di confine si è sempre fatta promotrice di attività e iniziative volte all’integrità sociale e alla promozione dell’attività fisica intesa come partecipazione e opportunità di accesso allo sport per tutti. Per questo sarebbe auspicabile un rafforzamento dei progetti focalizzati proprio su questo tema.
Strettamente collegato è il tema dell’abbandono scolastico e dell’importanza dello sport come deterrente a questo grave fenomeno. Per fortuna il Trentino vanta livelli piuttosto bassi e simili ai paesi del Nord Europa, eppure non è  immune da varie criticità. Anche su questo fronte lo sport può fare molto, esercitando un’azione positiva sull’individuo e sull’ambiente che lo circonda. Lo sport, infatti, permette di acquisire una serie di competenze quali la capacità di collaborazione e di interazione con gli altri, un maggiore livello di sicurezza e di autostima, più autocontrollo, responsabilizzazione e capacità di espressione e gestione delle proprie emozioni. Lo sport quindi può concorrere al raggiungimento del successo nella vita adulta, aiutando i ragazzi e le ragazze ad assumersi il peso delle responsabilità e delle conseguenze delle loro scelte. 
 
Tutto ciò premesso
 
Il Consiglio della Provincia Autonoma di Trento impegna la Giunta provinciale
  1. a promuovere una maggiore fruibilità, un più efficiente utilizzo e una più equilibrata distribuzione sul territorio degli impianti sportivi, anche con riferimento agli impianti presenti nelle istituzioni scolastiche e nelle aree urbane attrezzate all'aperto. E questo anche grazie ad una migliore diffusione delle informazioni relative alle attività e agli impianti sportivi, e attraverso una pagina dedicata sul sito istituzionale della PAT;
  2. a promuovere progetti transfrontalieri, nonché iniziative e scambi di esperienze in ambito sportivo in collaborazione con altre Regioni, con le comunità di lavoro dell’arco alpino, con i Paesi dell’Unione europea, nonché con quelli extraeuropei per il superamento delle barriere linguistiche e culturali;
  3. a diffondere la pratica sportiva e motoria in ambito scolastico e universitario, anche come strumento di contrasto al fenomeno della dispersione e dell'abbandono scolastico.
 
                                                                                                                                                  Consigliere provinciale 
                                                                                                                                                    - ing Chiara Avanzo -
 

Inserisci il tuo Commento

Per commentare sarà necessario inserire un indirizzo e-mail valido al quale sarà inviato un link automatico per la conferma del commento.

Non saranno pubblicati commenti non confermati dagli autori.

L’indirizzo e-mail fornito per la conferma non sarà in nessun modo utilizzato per altri scopi o reso pubblico.
* Nome ( o Nickname ):
Il campo nome è obligatorio
  * E-mail:
Il campo email è obligatorio

* Commento:
Il campo commento è obligatorio

Il simbolo * indica che il campo è obbligatorio
  
Consigliere Chiara Avanzo Euregio Regione Trentino Alto Adige Provincia autonoma di Trento