Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare i servizi e l'esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina web o cliccando qualunque altro suo elemento acconsentirai all'uso dei cookie. Se vuoi avere maggiori informazioni o sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni dei cookie clicca qui
Ho capito

Guardia Medica: nuova interrogazione di Chiara Avanzo<< Torna indietro

No alla chiusura della Guardia Medica in Tesino: Chiara Avanzo presenta una nuova interrogazione per capire quali siano i criteri che portano all'eccezione per un'area specifica del Trentino e non per le altre

Con la delibera n.963 della Giunta provinciale, sono stati definiti i criteri per la riorganizzazione del servizio di continuità assistenziale sull'intero territorio trentino. Con questo atto, di fatto, si è prevista la chiusura di diversi servizi di guardia medica, applicando il criterio nazionale di 1 medico ogni 5000 abitanti. Tra i servizi di cui si è prospettata la fine, quello che copre l'intera area della Conca del Tesino, dove il problema è molto concreto a causa della distanza dall'ospedale più vicino, dell'età della popolazione e dell'afflusso turistico. La risposta alla mia precedente interrogazione, n. 1572, ha evidenziato la volontà della Giunta. Tuttavia, leggendo il testo della delibera, a pagina 4 si apprende che essa si applica a tutto il territorio provinciale, ad eccezione del distretto Ovest (Comunità di Cembra, Val di Non, Valle di Sole, Rotaliana e Paganella), dove si prevede "previo Accordo provinciale" di modificare il criterio di 1 medico ogni 5000 abitanti a 1 medico ogni 3500, lo stesso che permetterebbe di salvare il servizio di continuità assistenziale anche nella valle del Tesino. Poiché non si evidenziano differenze sostanziali tra la natura alpina e l'antropizzazione del territorio del distretto occidentale da quella del distretto orientale, interrogo la Giunta provinciale per sapere quali siano le "peculiari esigenze" che hanno portato all'eccezione per il solo comparto Ovest della Provincia e se sia prevedibile che le stesse siano applicate anche nel distretto orientale.

Consigliere provinciale

-  ing. Chiara Avanzo –


Inserisci il tuo Commento

Per commentare sarà necessario inserire un indirizzo e-mail valido al quale sarà inviato un link automatico per la conferma del commento.

Non saranno pubblicati commenti non confermati dagli autori.

L’indirizzo e-mail fornito per la conferma non sarà in nessun modo utilizzato per altri scopi o reso pubblico.
* Nome ( o Nickname ):
Il campo nome è obligatorio
  * E-mail:
Il campo email è obligatorio

* Commento:
Il campo commento è obligatorio

Il simbolo * indica che il campo è obbligatorio
  
Consigliere Chiara Avanzo Euregio Regione Trentino Alto Adige Provincia autonoma di Trento