Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare i servizi e l'esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina web o cliccando qualunque altro suo elemento acconsentirai all'uso dei cookie. Se vuoi avere maggiori informazioni o sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni dei cookie clicca qui
Ho capito

Collettore intercomunale Castelnuovo-Telve e Telve-Torcegno

16 giugno 2017
INTERROGAZIONE A RISPOSTA ORALE IMMEDIATA N. 4655/XV
A dicembre quest’aula ha approvato una mia proposta di ordine del giorno riguardante la realizzazione di due tratti di collettore Castelnuovo-Telve e Telve-Torcegno.
Ho voluto portare l'attenzione su una questione che riguarda il sistema di depurazione delle acque che confluiscono nel torrente Ceggio in Valsugana.
Attualmente il sistema di depurazione è costituito da due vasche "Imhoff" che, come per tutte le strutture depurative di questo tipo, dopo anni di attività presentano delle problematiche in situazione di picchi di carico, che potrebbero ripercuotersi in problematiche di carattere ambientale. 
La soluzione definitiva che consiste nel collegare la rete fognaria comunale al collettore intercomunale provinciale è stata appunto approvata da quest’aula che ha impegnato la Giunta provinciale a valutare con urgenza la possibilità di inserire nella programmazione delle opere di carattere igienico sanitario la realizzazione …

Messa in sicurezza della S.S. 47 della Valsugana

31 maggio 2017
INTERROGAZIONE A RISPOSTA ORALE IMMEDIATA N. 4582/XV
Purtroppo sono molti gli episodi di cronaca nera che confermano la sesta posizione della S.S. della Valsugana nella classifica nera italiana per il numero di incidenti mortali. Si tratta di una arteria fondamentale per l'economia della nostra terra: oltre a coloro che la usano quotidianamente per spostarsi in valle e verso il centro, da qui transita sia l'afflusso turistico proveniente dal nord est, sia un considerevole quantitativo di mezzi pesanti. Eppure ancora oggi permangono tratti estremamente pericolosi, con una letale alternanza di segmenti a doppia carreggiata e duplice corsia con sparti traffico centrale e altri con solo una corsia per direzione senza sparti traffico. In più il tracciato, risalente ormai a molti anni fa, è caratterizzato da curve pericolose non sempre di larghezza uniforme e sufficiente per il passaggio di autotreni e vetture contemporaneamente. Nel Piano degli investimenti per la viabilità dell’ottobre …

Disegno di legge sulla cessione di permessi e ferie solidali

21 aprile 2017
Il decreto legislativo del 14 settembre 2015 n. 151, in vigore dal 24 settembre 2015, ha introdotto importanti novità nel mercato del lavoro, una di queste è l’introduzione dell’istituto della cessione dei riposi e delle ferie all’Art. 24 qui di seguito riportato.
“Fermi restando i diritti di cui al decreto legislativo 8 aprile 2003, n. 66, i lavoratori possono cedere a titolo gratuito i riposi e le ferie da loro maturati ai lavoratori dipendenti dallo stesso datore di lavoro, al fine di consentire a questi ultimi di assistere i figli minori che per le particolari condizioni di salute necessitano di cure costanti, nella misura, alle condizioni e secondo le modalità stabilite dai contratti collettivi stipulati dalle associazioni sindacali comparativamente più rappresentative sul piano nazionale applicabili al rapporto di lavoro.”
Questa norma replica così una disposizione approvata dall’Assemblea Nazionale parigina e ribattezzata «legge Mathys», in nome di un bimbo di 11 anni il c…

Situazione attuale e prospettive future per l'Acciaieria di Borgo Valsugana

04 aprile 2017
INTERROGAZIONE A RISPOSTA ORALE IMMEDIATA N.4290/XV
Da quanto si apprende dalla stampa, la richiesta di ammissione al concordato preventivo della Leali Steel, che comprende l’Acciaieria di Borgo, non è stata accolta dal Tribunale di Trento che ne ha dichiarato l’improcedibilità e quindi la propria incompetenza a pronunciarsi. Il Tribunale ha quindi inviato gli atti alla Procura della Repubblica che potrebbe avviare istanza di fallimento.
Sempre dalla stampa emergono le motivazioni che hanno portato il Tribunale all’emanazione del provvedimento ovvero la straordinarietà degli atti compiuti senza autorizzazione e le carenze informative di Leali Steel nei confronti degli organi della procedura. 
La preoccupazione dei 106 lavoratori e delle relative famiglie, che vivono già grazie alla cassa integrazione straordinaria, sta proprio nell’attesa di sapere ciò che avverrà nella probabile procedura fallimentare, è una situazione sì transitoria ma incerta che desterebbe preoccupazione in…

L’importanza della Nutrizione Clinica e Preventiva

09 marzo 2017
PROPOSTA DI MOZIONE N. 550/XV
Negli ultimi anni il concetto di salute ha subito una profonda evoluzione, passando dal significato di assenza di malattia a quello di uno stato di benessere fisico, psichico e sociale, in costante rapporto dinamico con l’ambiente e il territorio in cui una persona vive, pensa, agisce e si relaziona. 
 
All’interno di questo cambiamento hanno assunto una notevole importanza i concetti di alimentazione e nutrizione. Questi vocaboli sono spesso confusi e usati come sinonimi. In realtà interpretano due filosofie vicine ma diverse: l’alimentazione consiste “nell’assunzione da parte di un organismo degli alimenti indispensabili al suo metabolismo e alle sue funzioni vitali quotidiane”; mentre la nutrizione è l’insieme “dei processi biologici che consentono o che condizionano la sopravvivenza, la crescita, lo sviluppo e l’integrità di un organismo vivente”. 
In particolare quest’ultimo concetto ha subito, nel corso del tempo, notevoli trasformazioni, pre…

Dati relativi allo screening mammografico nelle strutture sanitarie provinciali

01 marzo 2017
INTERROGAZIONE N. 4148/XV A RISPOSTA ORALE IMMEDIATA
La mammografia è il più efficace strumento di diagnosi precoce per combattere il tumore al seno. Recentemente è stata integrata con la tomosintesi che consente di aumentare la riconoscibilità dei tumori e contemporaneamente di risolvere i dubbi diagnostici che derivavano dai tradizionali screening bidimensionali
La nuova analisi viene eseguita con un particolare apparecchio radiologico che è in grado di identificare alterazioni, anche minime, che potrebbero essere causate da un tumore in fase iniziale. Tecnologia sempre in evoluzione che però necessita di una attenta e complessa lettura dei risultati: attraverso i nuovi apparecchi vengono infatti prodotte per ciascuna paziente 30 immagini. Proprio per questo è stato deciso di centralizzare l'attività di screening e prevenzione presso i due ospedali di Trento e Rovereto.  
Si interroga la Giunta provinciale per sapere: 
  • i numeri delle donne che effettuano annualmente atti…

Esclusione del commercio ambulante dalla direttiva Bolkestein

16 febbraio 2017
PROPOSTA DI MOZIONE N. 533/XV
Il Parlamento europeo e il Consiglio europeo hanno approvato il 12 dicembre 2006 la direttiva 2006/123/CE, la cosiddetta direttiva Bolkestein, con lo scopo di creare un libero mercato dei servizi in ambito europeo formulando una serie di principi tendenti all'armonizzazione delle normative nazionali e regionali in materia di servizi.
 
In particolare l'articolo 12 indica che nel caso in cui il numero delle autorizzazioni disponibili per una determinata attività sia limitato a causa della scarsità delle risorse naturali o delle capacità tecniche utilizzabili, l'autorizzazione debba essere rilasciata per una durata limitata e non possa essere previsto un rinnovo automatico e, inoltre, che si debba applicare «una procedura di selezione tra i candidati potenziali che presenti garanzie di imparzialità e di trasparenza e preveda, in particolare, un'adeguata pubblicità dell'avvio della procedura e del suo svolgimento e completamento».
 
L'Italia ha dato…

Riduzione di posti letto presso l'ospedale San Lorenzo di Borgo Valsugana

30 gennaio 2017
INTERROGAZIONE N. 4012/XV A RISPOSTA SCRITTA
Il tema della sanità continua a far discutere in Trentino e così anche la generale riorganizzazione dell’intero servizio sanitario che è in atto da anni e che vede in alcuni settori la sua definizione.
L’ospedale di Borgo Valsugana è, nella storia di queste riorganizzazioni, la struttura che in più di un’occasione si è rivelata essere pioniera delle decisioni assunte dai governi provinciali che si sono succeduti negli anni. Basti infatti pensare alla chiusura dei punti nascita, tema molto dibattuto in questi mesi per il plessi ospedalieri di valle, ma argomento che per la comunità della Valsugana e Tesino risale ormai alla preistoria, se pensiamo ai passi da gigante che fa la medicina in un solo anno. 
Anche quando si doveva intervenire sulla riduzione di orario nelle sale operatorie, e quindi nel reparto di chirurgia, l’ospedale San Lorenzo è stato tra i primi nosocomi a veder applicata la nuova normativa. Si è pertanto passati nel g…

Accordo tra il Gruppo Leali Steep e il Gruppo algerino Cevital

26 gennaio 2017
INTERROGAZIONE N. 3993/XV A RISPOSTA ORALE IMMEDIATA
Da quanto si apprende dalla stampa, il prospettato accordo tra il Gruppo Leali Steel e il gruppo algerino Cevital, che avrebbe potuto dare nuove prospettive alle acciaierie di Borgo Valsugana è saltato. Ad oggi lavorano presso la struttura circa 120 persone.
Le notizie che arrivano in questi giorni sul mondo del lavoro, in particolare la chiusura del centro CMI di Mattarello e, sebbene di minor portata, ma certo non di minor impatto per le persone coinvolte, i licenziamenti avvenuti a Trentino Tv, sollevano indubbiamente preoccupazione in merito alla possibilità che il mancato accordo possa avere ripercussioni sulle acciaierie di Borgo Valsugana.
Per queste motivazioni, si chiede alla Giunta provinciale quali siano le informazioni in possesso circa la situazione dello stabilimento del gruppo Leali Steel, anche in riferimento al mancato raggiungimento dell’accordo, se vi siano motivi di preoccupazione per i dipendenti e se sono …

Guardia medica del Tesino: scelta da rivedere

18 gennaio 2017
COMUNICATO STAMPA
La consigliera Chiara Avanzo incalza l'assessore Zeni dopo i recenti fatti di cronaca che hanno evidenziato problemi con la scelta di chiudere la guardia medica in Tesino
 
"Operatori e amministratori del Tesino lamentano disservizi da quando è stato deciso, da parte della Giunta provinciale, di chiudere il servizio di continuità assistenziale. I numeri che l'assessore Zeni ha fornito in aula sembrano avvalorare la scelta, ma i fatti di cronaca e i disagi lamentati dalla popolazione evidenziano una realtà differente. Per questo occorre rivalutare la decisione di chiudere un servizio la cui assenza sta generando problemi non solo ai cittadini del Tesino, ma all'intera comunità della Valsugana orientale". Così la Consigliera Chiara Avanzo, che ha interrogato in aula l'assessore alla Sanità, Luca Zeni, sulla possibilità di rivedere la scelta fatta lo scorso anno. "Nei giorni scorsi – ha ricordato in aula Avanzo – un grave fatto di cronaca ha riportato alla luce la …

Servizio di Guardia medica: alcuni dati

09 gennaio 2017
INTERROGAZIONE n.  3897/XV

In uno degli ultimi articoli, pubblicato a fine anno, in merito al servizio di continuità assistenziale, si evidenziava che nel primo mese successivo all’attuazione della delibera di Giunta provinciale, che ha ridotto da 35 a 20 i punti di accesso, vi è stata una riduzione del 10% di accessi mettendo a confronto i dati con quelli dello scorso anno nello stesso mese. 
Dai dati forniti si apprende che non solo sono in diminuzione le chiamate, ma anche gli accessi di utenti presso i pronto soccorso e questo porta comprensibilmente l’assessore Zeni ad affermare che: “la riforma funziona”.
Sullo stesso quotidiano, nella pagina successiva, si legge però un articolo che dipinge una realtà diversa da quella descritta poco prima. Nella fattispecie si fa riferimento al servizio di continuità assistenziale che dal 2 novembre non è più presente nella conca del Tesino e tutto è stato accentrato a Borgo Valsugana, presso l’ospedale San Lorenzo. Da quanto scritto, e …

Diagnosi precoce del tumore alla mammella

03 gennaio 2017
INTERROGAZIONE N. 3882/XV A RISPOSTA SCRITTA
La mammografia è il più efficace strumento di diagnosi precoce per combattere il tumore al seno. Recentemente è stata integrata con la tomosintesi che consente di aumentare la riconoscibilità dei tumori e contemporaneamente di risolvere i dubbi diagnostici che derivavano dai tradizionali screening bidimensionali. 
Si tratta di una scelta che indubbiamente rappresenta un passo in avanti nella prevenzione dei tumori e che permetterà a molte donne di vivere più serenamente quella fase delicata della maturità in cui gli stessi possono presentarsi.
La tomosintesi ha richiesto l’introduzione di apparecchi di ultima generazione che, notizie di pochi mesi fa, l’Azienda provinciale dei servizi sanitari ha deciso di noleggiare per 8 anni.  
La nuova analisi viene eseguita con un particolare apparecchio radiologico che è in grado di identificare alterazioni, anche minime, che potrebbero essere causate da un tumore in fase iniziale. T…

Reparto di ostetricia e ginecologia dell'ospedale "San Lorenzo" di Borgo

03 gennaio 2017
INTERROGAZIONE N. 3883/XV A RISPOSTA SCRITTA
Mentre si parla molto delle chiusure dei punti nascita di Tione e Arco, quello di Borgo Valsugana chiuso nel lontano 2006, non è più da tempo oggetto di discussione. Tuttavia l’accordo del 2010 tra Stato, Regioni e Provincie ha fissato i criteri per la riorganizzazione dell'area materno-infantile e a questo proposito la Giunta provinciale ha stanziato 500.000 euro. 
Più di un anno fa è stato avviato il "percorso nascita" in Valsugana che si ispira al progetto pilota NathCare (Networking Alpine Health for Continuity of Care - Rete alpina per un'assistenza sanitaria continuativa), sperimentato nelle valli Giudicarie. 
L'idea alla base del servizio è quella di garantire sul territorio la "presa in carico" di madre e neonato dall’inizio della gravidanza a tutto il puerperio, con un'ostetrica di riferimento che opera in collaborazione con il ginecologo, secondo un modello di riferimento internazionale conosciuto come "caseload midwif…

Applicazione dell'Imis agli immobili utilizzati per attività di lavorazione di materiali inerti

20 dicembre 2016
PROPOSTA DI ORDINE DEL GIORNO N. 55/174-175-176/XV
Vi è la consapevolezza che l’I.M.I.S. è imposta di natura immobiliare e quindi, in linea di principio, gli elementi soggettivi sono molto ridotti ed estranei alla natura specifica di questo tipo di tributo.
Come conseguenza di questo principio, l’eventuale previsione di un’aliquota agevolata (o addirittura un’esenzione) per questa tipologia di attività risulta inconciliabile con l’impianto normativo dell’imposta, in quanto in contrasto con i principi generali e con la struttura tributaria.
Mancando ogni collegamento certo ed oggettivo con il tipo di attività svolta e con la tipologia di immobili utilizzati, sarebbe necessario, in astratto, creare una fattispecie di problematica ed incerta applicazione, con difficoltà operative, dubbi interpretativi e con conseguenze di disomogeneità quasi automatiche (cioè esattamente il contrario di quanto chiesto dagli imprenditori di questa categoria).
Nello specifico delle “aree edificabili…

Collettore fognario intercomunale Torcegno-Castelnuovo

19 dicembre 2016
PROPOSTA ORDINE DEL GIORNO N. 37
Nel disegno di legge provinciale di stabilità 2017 al Capo VII “Disposizioni in materia di territorio, ambiente ed energia” viene proposta “la stipulazione di protocolli di intesa volti a favorire la collaborazione tra strutture provinciali e organi statali nell’esercizio delle attività di vigilanza e di controllo per la tutela dell’ambiente”. 
A tale proposito si vuole portare l’attenzione su una questione che riguarda il sistema di depurazione dell’acque che confluiscono nel torrente Ceggio. 
Torrente che nasce da Ceggio Cavè e Ceggio Suerta, a quota 1900 mt., e da qui arriva all’abitato di Torcegno per poi proseguire, passando per Telve di Sopra, Telve e Castelnuovo, fino a Borgo, dove sfocia nel fiume Brenta.
Attualmente il sistema di depurazione è costituito da due vasche “Imhoff” che, come per tutte le strutture depurative di questo tipo, dopo anni di attività presentano delle problematiche in situazione di picchi di carico, che potrebbero…

Miglioramento della pista ciclabile della Valsugana

19 dicembre 2016
PROPOSTA DI ORDINE DEL GIORNO N. 30/174-175-176/XV
Dal rapporto “Turismo in Trentino 2015” si evince che il 24% dei turisti che abbiamo ospitato è alla ricerca di una vacanza attiva all’insegna dello sport e delle escursioni. Questo dato è il punto di partenza per cercare possibili miglioramenti da intraprendere nella nostra Provincia, finalizzati a valorizzare le enormi potenzialità che offre. Tra queste, indubbiamente il nostro territorio è tra i preferiti degli amanti del ciclismo, uno sport praticato all’aria aperta ma che rischia di diventare pericoloso in assenza di precise infrastrutture. Oggi, anche grazie ai nuovi mezzi che permettono una pedalata assistita, anche superare dislivelli una volta proibitivi è alla portata di tutti. La ciclabile della Valsugana è oggi considerata una delle più belle del Trentino e sono molti i turisti che, partendo soprattutto dai laghi, la percorrono, alla scoperta di un paesaggio unico e di scorci incantevoli, passando però sempre a sud dell…

Completamento dei lavori della scuola per l'infanzia di Torcegno

24 novembre 2016
INTERROGAZIONE N. 3796/XV A RISPOSTA ORALE IMMEDIATA
Il prossimo anno scolastico, stando a quanto appreso dalla mia precedente interrogazione del mese di febbraio, il Comune di Torcegno accoglierà presso la Scuola per l'Infanzia i bambini della Scuola per l'Infanzia, mentre il Comune di Telve di Sopra sarà la sede per la Scuola primaria.
In quest'ottica, considerando anche la necessità di un percorso di formazione in linea con i programmi ministeriali che possa accompagnare gli studenti della Scuola primaria in questa fase di transizione, il Comune di Torcegno si è impegnato a completare i lavori presso la propria struttura, affinché possa avvenire in piena serenità quanto programmato. Si sta avvicinando il 2017 e con esso anche i termini di scadenza per le nuove iscrizioni scolastiche.
Sono numerose le preoccupazioni da parte dei genitori e, alla luce dell'incertezza che ancora sembra esserci al riguardo, interrogo la Giunta per sapere quale sia, dopo sette mesi dalla mia preced…

Trasformazione della strada statale 47 della Valsugana in un'autostrada senza pedaggio

27 ottobre 2016
INTERROGAZIONE N. 3692/XV A RISPOSTA ORALE IMMEDIATA
La previsione di trasformare la S.S. 47 della Valsugana in un’autostrada senza pedaggio, almeno stando agli ultimi articoli apparsi sulla stampa locale, sembra prendere sempre più corpo. Già oggi il traffico sia leggero, sia pesante, che la percorre rappresenta un problema sotto l'aspetto della sicurezza. Negli ultimi mesi sono stati purtroppo diversi gli episodi di cronaca nera che hanno interessato quei tratti già segnalati come pericolosi. Si tratta di una arteria fondamentale per l'economia della nostra terra: oltre a coloro che la usano quotidianamente per spostarsi in valle e verso il centro, da qui transita sia l'afflusso turistico proveniente dal nord est, sia un considerevole quantitativo di mezzi pesanti. Eppure ancora oggi permangono tratti estremamente pericolosi, con una letale alternanza di segmenti a doppia carreggiata e duplice corsia con sparti traffico centrale e altri con solo una corsia per direzione. In pi…

Donne e Pregiudizio

04 ottobre 2016
In Trentino essere impegnata in politica oggi, per una donna, non è ancora qualcosa di scontato. Eppure lo dovrebbe essere e non dovremmo nemmeno trovarci in aula a parlare di una legge per la "parità" di genere. La stessa Costituzione, di cui si parla tanto ora che siamo in vista del referendum, già settant'anni fa ha messo per iscritto un diritto inalienabile di tutte le persone, a prescindere dal genere che il caso ci ha attribuito.

Guardando quello che accade anche oggi in politica, dove, come giustamente ha rilevato da Paolo Mantovan nel suo fondo di lunedì 3 ottobre, sono sempre le donne, che già sono in minoranza nelle aule della politica trentina, a rimetterci più spesso. Quanto accaduto a Marika Ferrari è solo l'ultimo episodio, ma è evidente che esiste una disparità, che le donne sono spesso considerate l'elemento più sacrificabile. Lo è da sempre: quante volte abbiamo visto valutate le sole competenze per quanto riguarda ad esempio i ruoli di Giunta nelle diverse ammini…

Riorganizzazione delle Guardie Mediche

28 settembre 2016
INTERVENTO IN AULA DEL 27-09-2016

Il tema che affrontiamo oggi è tra i più sentiti e, permettetemi di dirlo, personalmente tra i più difficili di questa legislatura. Io stessa sono tra coloro che più volte hanno fatto sentire la propria voce e anche oggi sento il dovere di intervenire. Se non altro per ripercorrere oltre un anno di dibattito.

Non è la prima volta che in quest’aula si affronta e affronto il tema della riorganizzazione del Servizio di Continuità assistenziale trentina. Già lo scorso anno, e più precisamente nel mese di maggio, compariva sulla stampa a seguito dell’assunzione della delibera 963 della Giunta Provinciale, nella cronaca delle valli, un articolo che preannunciava questa riorganizzazione, tradotta in chiusura della guardia medica. E per prima è stata la mia valle, il Tesino, a essere chiamata in causa.
 
Altri territori infatti hanno iniziato a manifestare il disappunto circa le decisioni assunte dalla Giunta provinciale (almeno da carta stampata) s…

Connessione internet nell'area del colle di Tenna

26 settembre 2016
PROPOSTA DI MOZIONE N. 473/XV
I cittadini del Comune di Tenna lamentano da tempo un disagio inerente la connessione internet.  La posizione peculiare, su un colle che guarda i laghi di Levico e Caldonazzo,   e le bellezze storiche e culturali dell'area, ne fanno un territorio con un alto richiamo turistico. Tuttavia i servizi offerti dalle strutture ricettive della zona, a causa della mancanza di adeguata copertura, non sono in grado di offrire quanto richiede oggi la clientela, ovvero il servizio di wi-fi e soprattutto la copertura della rete mobile. 
 
Tale disservizio è stato più volte sollevato anche dagli stessi cittadini che, come prima soluzione, si sono dovuti adeguare stipulando un contratto con una società privata, accreditata presso la nostra Provincia, che garantisce il collegamento ad Internet fino a 40 mega, previa installazione di un’antenna che riceve il segnale dal ripetitore posto sul monte Marzola. 
 
Una soluzione, a pagamento sia per i residenti sia per …

Impianto termico di cogenerazione di Novaledo

14 settembre 2016
INTERROGAZIONE A RISPOSTA IMMEDIATA N. 3529/XV

L’impianto termico di cogenerazione sito a Novaledo, in Valsugana, rappresenta ancora oggi un elemento di preoccupazione per molti abitanti della zona. 
Le rassicurazioni avute in merito alla valutazione di impatto ambientale, preliminare alla realizzazione dello stesso, oltre all’obbligo del rispetto delle normative italiane ed europee in materia di inquinamento, le garanzie sulla provenienza del materiale combustibile, hanno certamente dato motivo di rassicurazione. Tuttavia permangono ancora oggi perplessità da parte di molti abitanti della zona: se da una parte, infatti, la valutazione ex ante all’installazione della centrale a biomassa ha garantito che la stessa rispetti tutte le normative, a tutela della salute dei cittadini, oggi in molti si interrogano su quale sia l’effettivo impatto ambientale. 
Per questo si interroga la Giunta provinciale per sapere se è stata prevista una valutazione delle emissioni inquinanti dell’impi…

Alla ricerca di risposte concrete per i cittadini

12 settembre 2016
Politica vuol dire realizzare. Lo diceva il più grande statista che la nostra terra abbia dato all'Europa, Alcide De Gasperi. L'ho fatta mia sin da quando è iniziata la mia esperienza amministrativa in Comune e poi come Consigliera provinciale e regionale. Ed è con questa idea che sono entrata per la prima volta nell'emiciclo di Piazza Dante a Trento, un luogo che ancora oggi mi emoziona, dove si respira la storia della nostra terra, della nostra Autonomia. Sono nata a Pieve Tesino, un paese che ha una importantissima eredità storica e vivo in Valsugana Orientale, una valle ricca di paesaggi straordinari, borghi incantevoli, montagne incontaminate che richiamano turisti da tutta Italia e dall'Europa, una economia che unisce la tradizione e l'innovazione, nell'agricoltura e allevamento come nella filiera produttiva. Ho sempre interpretato il ruolo di Consigliera come quello di colei che ascolta le istanze del territorio e se ne fa portavoce là dove queste possano trovare risposte; si …

Terzo Statuto: Autonomia è responsabilità

14 agosto 2016
Responsabilità. Questa la parola che più volte ha echeggiato nel palazzetto di Pieve Tesino in occasione della Lectio del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.
Nell'anno in cui ricordiamo il settantesimo anniversario dell'accordo di Parigi, la visita della massima autorità istituzionale nel paese natale, il mio paese, di Alcide De Gasperi, ha dunque rappresentato un momento di grandissima importanza, non solo perché ha ribadito quanto la figura del grande statista trentino sia importante per tutti noi, per l'Italia e l'Europa intera, ma anche perché ha portato una straordinaria testimonianza di un punto di vista diverso da quello che possiamo avere noi della nostra stessa autonomia. 

Oggi, in una fase di cambiamento dell'assetto istituzionale italiano, il dibattito che si svolge non solo a Roma, ma anche nella nostra Regione, è destinato a portare cambiamenti che dovremo saper gestire nel modo migliore. 

Sia che il referendum sulla Riforma istituzionale veda il vo…

Progetto Aree Interne nella Conca del Tesino

07 luglio 2016
INTERROGAZIONE A RISPOSTA IMMEDIATA N. 3287/XV

E' passato più di un anno dall'assegnazione all'area del Tesino del finanziamento previsto dal Progetto Aree Interne, una cifra consistente, di quasi sette milioni e mezzo di euro, dei quali 3.720.000 euro per progetti di sviluppo locale e 3.720.000 euro per opere infrastrutturali.

Nel corso di questo tempo si sono tenuti incontri e sono state raccolte proposte. La fase operativa avrebbe dovuto prendere il via già nel settembre 2015, tuttavia, a causa del forte ritardo subito, ad oggi alla popolazione non è ancora chiaro dove siano destinati questi fondi e quale ricaduta effettiva avranno sul territorio.

Tutto ciò premesso si interroga l'assessore competente per sapere quale sia lo stato del progetto, se il Tavolo di lavoro abbia individuato gli interventi da sostenere ed eventualmente quanti e quali, quali i tempi per la fase operativa.
 
Consigliere provinciale
   ing. Chiara Avanzo 

Alunni affetti da autismo e sindrome di Asperger

07 giugno 2016
ORDINE DEL GIORNO N. 33 al DDL n. 126/XV “Modificazioni della legge provinciale sulla scuola 2006” - APPROVATO

FORMAZIONE DEL PERSONALE DOCENTE PER GESTIRE LA RELAZIONE CON GLI ALUNNI AFFETTI DA AUTISMO E SINDROME DI ASPERGER

I ragazzi con disturbi dello spettro autistico ad alto funzionamento e sindrome di Asperger si valuta attualmente siano il 5 per mille con una incidenza maggiore tra i maschi (ogni 4 maschi 1 femmina). A differenza di patologie gravi connesse con l'autismo severo molti di costoro non vengono neppure diagnosticati perché non presentano disabilità tali da “destare attenzione”.
 
Molti di loro posseggono capacità cognitive superiori alla media, maturando invece una disabilità legata alla sfera relazionale e all’incapacità di gestire corrette relazioni interpersonali. Se non compresi o supportati nel modo adeguato e mirato tendono ad isolarsi e a chiudersi: sono “quelli strani”, che parlano poco e non di rado rappresentano ambite prede nei deprecabili ma ahim…

Presidenza del Consiglio Regionale del Trentino Alto Adige/Südtirol: il mio saluto a fine mandato.

30 maggio 2016
Care Colleghe, Cari colleghi,
E' stato un grandissimo onore, per me, rappresentare quest'aula in questo momento così delicato della storia della nostra Autonomia. Un compito che sono stata chiamata ad assolvere dopo la scomparsa dell'amico Diego Moltrer, che anche oggi voglio qui ricordare.
 
In questo anno e mezzo ho portato avanti l'impegno da lui preso e da quest'aula tutta, perseguendo gli obiettivi della legge 4/2014.  Solo in questo ultimo periodo della mia presidenza è stato recuperato poco più di un terzo di quanto dovuto, più di 8 milioni di euro, che si aggiungono a quanto era già rientrato in prima istanza. Un risultato raggiunto anche grazie ai rapporti di proficua collaborazione intrapresi con la Giunta regionale, che ringrazio, e con i membri dell'Ufficio di Presidenza. Abbiamo inoltre instaurato rapporti di collaborazione con Pensplan, che attualmente gestisce il Fondo Family e con la Corte dei Conti, prezioso alleato della pubblica amministrazione.
 
Voglio …

Incontro con il comitato "Non Ultimi"

05 maggio 2016
La Presidente del Consiglio regionale ha accolto a Trento le rappresentanti del movimento che vuole sensibilizzare le autorità regionali e provinciali al fine di introdurre, come nella normativa nazionale, la doppia preferenza di genere
 
"Il Trentino, sempre all'avanguardia su molti temi, non può essere l'ultimo a rimanere senza una legge che garantisca parità di accesso alle cariche elettive". Questo il messaggio che le rappresentanti del comitato "Non ultimi" hanno voluto portare oggi alla Presidente del Consiglio regionale.
 
Minella Chilà, Paola Giudici, Patrizia Pace, Giulia Robol e Laura Strada hanno voluto presentare il Comitato e le finalità dello stesso a Chiara Avanzo.
 
"Il 3 febbraio 2016 - hanno spiegato - è stato approvata in via definitiva da parte del Parlamento Italiano l’integrazione della legge 165/2004 che stabilisce  in  via  esclusiva,  ai  sensi dell'articolo  122  della  Costituzione,  i  principi fondamentali   del  sistema  di  elezione  dei con…

DDL sul recupero delle eccedenze alimentari

29 aprile 2016
“Lo spreco alimentare è un costo insostenibile per l’ambiente, oltre ad una contraddizione morale ed economica non più accettabile” (Ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti Convegno 6 ottobre 2015 presso Expo 2015).

Questo disegno di legge nasce proprio dall’idea di dare un contributo alla promozione della cultura del recupero a 360°, una nuova filosofia che sta prendendo sempre più piede all’interno della società sotto il profilo sociale, economico e culturale. Il motto che si intende promuovere è proprio quello di “fare di più sprecando meno” . Su queste tematiche è in atto un vero e proprio cambiamento, che interessa non solo il nostro Paese ma l’intero globo. Pensiamo a tal proposito ai grandi mutamenti che stanno avvenendo sul fronte della green economy e della sostenibilità oltre alle politiche del riuso nell’ambito delle politiche di rifiuto.

Oggi è sempre più forte l’esigenza di trasferire ai cittadini l’importanza di considerare ciò che non si usa o non si consuma d…

Fly: la politica deve creare opportunità

07 aprile 2016
Far crescere il territorio, sviluppare le potenzialità, creare opportunità. Questi  gli obiettivi che una politica economica sana deve raggiungere, attraverso il coinvolgimento dei territori e dei cittadini.
La scelta di Fly di rimanere in Valsugana e investire sulla Comunità che vi risiede è il riconoscimento di un percorso portato avanti dalla Provincia e dalle amministrazioni locali, che ha creato le condizioni ideali.
 
La Valsugana orientale ha a lungo sofferto la sua posizione decentrata rispetto alla Provincia, ma oggi è stata proprio la sua posizione ad essere determinante nell'attrarre un investitore che ha saputo soprattutto riconoscere nel territorio una opportunità di crescita per l'azienda stessa, oltre che per l'intera valle.
Il Trentino negli anni ha saputo puntare sulle infrastrutture, sull'innovazione, creando le condizioni per divenire attrattivo nei confronti di chi vuole scommettere sul proprio futuro.
La conferma di Fly è anche il frutto di un processo c…

Promozione dello sport e dell'associazionismo sportivo trentino

04 aprile 2016
PROPOSTA DI ORDINE DEL GIORNO SUL DDL "SPORT"

Lo sport ha assunto nel tempo un’importanza strategica all’interno della nostra società. I vantaggi sono noti all’opinione pubblica sia dal punto di vista della salute che della psiche. Un tempo era molto più naturale fare sport, adesso invece si tende a perdere quest’abitudine e il nostro corpo ne viene penalizzato a scapito di un modello di vita sempre più sedentario e meccanizzato. Per fortuna il Trentino si distingue fra le province del Nord Italia per un elevato numero di praticanti, soprattutto nelle attività sportive legate al territorio: sci alpino, ciclismo e corsa.
 
Questi risultati non arrivano a caso: la Provincia autonoma di Trento, infatti, ha sempre investito molte risorse, sia sul fronte socio-educativo che agonistico/ricreativo. Tuttavia, vi sono ancora delle grosse potenzialità, mi riferisco in particolare all’aspetto comunicazionale. Viviamo in una società globale e in continua evoluzione. Oggi il cittadino è abitu…

Passo Brocon: entro l'estate chiusi i lavori per la messa in sicurezza

31 marzo 2016
Entro l'estate i lavori per la messa in sicurezza della strada del Brocon saranno completati. Questa la risposta che l'Assessore Mauro Gilmozzi ha dato alla domanda posta in aula dalla Consigliera Chiara Avanzo, che ha sottoposto all'attenzione della Giunta le problematiche della viabilità nella Valsugana orientale e nel Tesino, con particolare riferimento alla Strada Provinciale di Passo Brocon e a quella di Passo Manghen.
 
"Già all'inizio di questa legislatura – spiega la Consigliera Avanzo - avevo posto la questione all'attenzione dell'assessore competente e i tempi allora indicati vedevano la messa in opera delle infrastrutture necessarie per la messa in sicurezza della strada entro il 2015. Purtroppo anche questa stagione invernale ha visto riproporsi le problematiche ormai croniche e un intervento è urgente, poiché le ricadute della chiusura delle strade sono particolarmente avvertite sia dai cittadini, sia dagli operatori economici della zona". 
 
"Si è trattato di un p…

Congresso PATT: il coraggio delle scelte

13 marzo 2016
Le montagne non sono per noi un ostacolo, ma sono un punto di osservazione privilegiato, dal quale possiamo guardare lontano. 
Ed è da qui che dobbiamo e possiamo spiccare il volo, con coraggio, per raggiungere nuovi obiettivi, nuovi traguardi.
 
Essere autonomisti, dunque, non significa arroccarsi sulle nostre posizioni, limitandoci a difendere ciò che abbiamo. 
Le nostre tradizioni, la nostra appartenenza ad un popolo che si identifica per storia e affinità culturale a nord e a sud delle Alpi è fuori discussione. 
 
Ma forti di queste solide radici, dobbiamo essere invece promotori di innovazione, dobbiamo essere capaci di mettere in campo soluzioni nuove, di essere davanti agli altri.
 
Insieme  a Bolzano, dobbiamo ora riformare il nostro Statuto d'Autonomia, essere capaci di mettere mano ad un testo che dovrà essere la chiave per garantire il benessere ai nostri figli. 
 
Per questo dobbiamo procedere velocemente, ma con attenzione e cautela, perché non possia…

Elisoccorso in Tesino

11 marzo 2016
Il Tesino presto potrebbe avere un'area attrezzata per l'elisoccorso, anche nelle ore notturne: entro il 20 aprile sarà effettuata la ricognizione sul campo da calcio di Cinte Tesino, che potrebbe diventare, in caso di emergenza, l'area di atterraggio. Questa, in estrema sintesi, la risposta che l'Assessore alla Protezione civile,  Tiziano Mellarini, ha dato all'interrogazione della consigliera Chiara Avanzo, che da mesi chiedeva che la Provincia si attivasse per individuare aree idonee ad essere utilizzate in caso d'urgenza per l'atterraggio dell'elicottero del pronto soccorso, un servizio che ha assunto nella nostra terra  un ruolo strategico e fondamentale. 
 
"Sono in fase di verifica – ha spiegato l'assessore, facendo riferimento alla normativa nazionale ed europea che individua nei campi da calcio delle aree idonee all'atterraggio dei mezzi di soccorso  - i campi di Rumo, Livo, San Martino di Castrozza e, per quanto riguarda il Tesino, quello di Cinte Tesino. La documentazio…

Segnale televisivo digitale in Trentino

10 marzo 2016
Una verifica puntuale rispetto alle zone d’ombra del Trentino, “tagliate fuori” dal segnale televisivo del digitale terrestre e l'adozione di atti finalizzati a trovare soluzioni concrete e finalizzate a garantire il servizio a tutti i cittadini. Questo l'impegno che la consigliera Chiara Avanzo ha chiesto alla Giunta provinciale, un impegno che il Consiglio ha approvato all'unanimità e sul quale l'assessore competente dovrà riferire entro tre mesi.
 
"Si tratta di un passo importante – spiega Chiara Avanzo – per venire incontro alle aree dove ancora oggi, a distanza di anni dal cambio dall'analogico al digitale, esistono dei disagi.  Vi sono aree, penso in particolare al Tesino, ma anche altre, dove il segnale non arriva o arriva in modo parziale, a discapito dei cittadini e degli operatori economici  che vivono in quei territori, costretti  molto spesso a dotarsi di una speciale parabola, un decoder e una smart card pur di usufruire delle possibilità della piattaforma TVSAT.  

Chiusura del Brennero: un atto gravissimo

26 febbraio 2016
Il falò del sogno europeo nell'articolo pubblicato dal quotidiano l'Adige il 26 febbraio 2016
 
Anche il più grande incendio può partire da un fiammifero e la possibile chiusura del confine del Brennero è già un piccolo falò nel cuore dell’Europa. Un fuoco che rischia di incenerire il sogno europeo, quello che tutti noi abbiamo condiviso e vissuto in questi ultimi vent’anni e che oggi potrebbe sgretolarsi di fronte a limiti che appaiono sempre più evidenti. La mancata capacità di creare una politica comune sul tema dell’immigrazione, una delle emergenze umanitarie più gravi che il nostro Continente si sia trovato ad affrontare nel secondo dopoguerra, ha evidenziato ancora una volta come l’Europa unita, costruita purtroppo su condivisi interessi economici e non su un comune senso di appartenenza, sia debole in assenza di una vera visione comunitaria che parte dal basso. Non siamo ancora riusciti a costruire una vera Europa dei popoli e quello che sta accadendo al Brennero ne è la d…

Possibile chiusura della sede di continuità assistenziale del Tesino

23 febbraio 2016

INTERROGAZIONE A RISPOSTA ORALE IMMEDIATA N. 2686/XV

Nei giorni scorsi è apparsa la notizia sui giornali circa un documento elaborato da alcuni esponenti locali del Tesino (rappresentanti delle amministrazioni comunali, mondo del volontariato e servizi alle persone) in merito all’ipotetico taglio della sede di continuità assistenziale di Pieve Tesino. Sull’argomento mi sono fatta promotrice di altri atti politici (interrogazione n. 1572, proposta di mozione n. 293, interrogazione n. 2291) nei quali ho sottolineato a più riprese la specificità della zona dal punto di vista logistico e morfologico, e la necessità di mantenere vivo e attivo questo servizio. Ad oggi tuttavia non sono state date risposte univoche e la situazione non è ancora ben definita.

Interrogo quindi la Giunta per sapere se - anche alla luce del documento indicato - vi sia la possibilità di ripensare l’applicazione per la zona del Tesino del criterio di un medico di continuità assistenziale ogni 3.500 residenti,…

La Riforma dello Statuto: una occasione da cogliere per il futuro dell'Autonomia

01 febbraio 2016
Il futuro dell'Autonomia passa per la revisione dello Statuto. Non una possibilità, ma una scelta obbligata. Il mio pensiero nell'articolo puibblicato sul Corriere del Trentino, sabato 31 gennaio 2016

La revisione dello Statuto non è qualcosa che possiamo rimandare, ma un passaggio obbligato, non solo per salvaguardarlo, ma anche per cogliere le nuove opportunità che ci offre la Riforma costituzionale, in questi mesi all'esame del Parlamento.
Per questo è stato necessario prima di tutto immaginare un percorso, una strada da seguire per poter affrontare una sfida tutt'altro che semplice e priva di ostacoli. Il primo passo di questo cammino è  stata la creazione della Convenzione a Bolzano e ora della Consulta a Trento, organi che avranno il compito delicato di elaborare la prima bozza della Carta su cui si fonderà l'Autonomia di domani. Non è un tema che riguarda solo noi, ma tutte le Regioni a Statuto speciale italiane.
Nei giorni scorsi a Roma ho avuto modo di partecipare a u…

Nasce la Consulta: il primo passo verso il terzo Statuto d'Autonomia

28 gennaio 2016
L'intervento di Chiara Avanzo in Consiglio provinciale, in dichiarazione di voto del disegno di legge 104, che sancisce la nascita della Consulta, l'organo che darà vita alla bozza del nuovo Statuto d'Autonomia
 
Quello che stiamo per votare rappresenta un documento fondamentale per la nostra Autonomia.
Desidero innanzitutto ringraziare tutti per il contributo dato: il dibattito in quest'aula è solo l'inizio di un percorso. Un percorso che – come ho già avuto modo dire - non sarà facile, né privo di ostacoli.
Proprio ieri, come forse sapete, a Roma si è tenuto un importante momento di confronto, in occasione della presentazione della relazione conclusiva dell'indagine dell'indagine conoscitiva sulle problematiche concernenti l'attuazione degli Statuti delle Regioni ad autonomia speciale, promossa dalla Commissione parlamentare per le questioni regionali.
Un documento che rappresenta uno straordinario strumento di lavoro e che ci permette di fare ampie riflessioni sul cammino…

Riformare lo statuto non è oggi una scelta, ma un obbligo

27 gennaio 2016
Il quadro giuridico nazionale in cui ci muoviamo è complesso e delicato, molto diverso da quello di qualche anno fa e oggi occorre dare spazio all'agire, prima che alle parole. Se da una parte gli accordi con Roma stretti dal Presidente Rossi e dal Presidente Kompatscher salvaguardano di fatto la nostra Autonomia, per poterne garantire il futuro, occorre riformare, in una chiave più dinamica, la carta fondamentale su cui essa si basa. La specialità del Trentino è riconosciuta, anche per merito delle peculiarità culturali e linguistiche che lo caratterizzano, ma non possiamo pensare di essere un'isola.

La Riforma costituzionale in atto a livello nazionale ci mette necessariamente a confronto con le altre realtà a carattere ordinario e con le altre Regioni a Statuto speciale. Non siamo soli  e di questo dobbiamo prenderne atto, nel bene e nel male. I lavori della Commissione parlamentare per gli affari regionali in tema di autonomia, che ho avuto modo di seguire per il ruolo istitu…

Il mondo ha bisogno di Pace e noi bambini abbiamo il diritto di vivere in Pace

20 gennaio 2016
La Presidente Chiara Avanzo riconsegna ai bambini di Aldeno un messaggio affidato a palloncini da lei stessa ritrovato nei boschi del Lagorai

"Il mondo ha bisogno di Pace e noi bambini abbiamo il diritto di vivere in pace". Questo il messaggio che i bambini delle Scuola Materna "Emanuele Mosna" di Aldeno ha affidato a cinque palloncini lo scorso 20 novembre, in occasione della Giornata mondiale dei Diritti dell'infanzia, e che la Presidente del Consiglio regionale ha ritrovato nei boschi del Lagorai durante una escursione nel corso delle festività natalizie.
Sul retro del messaggio era indicato il mittente con la richiesta, a chiunque lo avesse ritrovato, di riportarlo ai mittenti.
E così, dopo aver contattato i responsabili della struttura, gestita dall'Associazione ONLUS della Scuola dell'Infanzia di Aldeno, Chiara Avanzo ha voluto personalmente riconsegnare il messaggio ai bambini, approfittando della fortunata coincidenza per visitare la struttura.
"Nel corso di una escu…

Un anno da Presidente

03 gennaio 2016
L'impegno da Presidente del Consiglio regionale, riassunto nell'intervento pubblicato sul quotidiano L'Adige

L'anno che si è chiuso è stato tra i più complessi e delicati nella storia recente della nostra terra. Un anno che ho vissuto come Presidente dell'organo che più di ogni altro ne rappresenta l'essenza, la sintesi tra la realtà trentina e quella altoatesina. Pur con le ridotte competenze che oggi annovera, ha approvato nel corso dello scorso anno 31 leggi e svolge ancora un ruolo fondamentale: il Consiglio regionale è un ponte tra due mondi che  condividono molto, a partire dalla storia e da una identità che, al di là della lingua che oggi in parte ci separa, appartiene ad entrambi. 
Proprio la valorizzazione e il rilancio della nostra Autonomia sono la sfida più grande che ci attende per l'anno a venire. Le pressioni che si avvertono al di fuori dei nostri confini sono grandi, forse più di quanto sia la percezione comune, e anche all'interno della nostra terra vi è chi no…

Tesino: rilanciare economia e turismo per far rinascere la Conca

18 dicembre 2015
Approvato in Consiglio provinciale l'ordine del giorno presentato da Chiara Avanzo
 
Mettere il Tesino al centro delle politiche provinciali di sviluppo economico e turistico. Questa la priorità della consigliera Chiara Avanzo, che, nel dibattito sulla manovra finanziaria, ha depositato un Ordine del Giorno, uno strumento normativo che impegna la Giunta a tenere alta l'attenzione su quelli che sono i progetti avviati, come "Aree interne", ma anche a  favorire in ogni forma il dialogo tra la Provincia Autonoma di Trento, le amministrazioni comunali e l'imprenditoria privata presente sul territorio, per garantire quella sinergia necessaria al rilancio dell'intero comparto economico della valle e per uno sviluppo importante del carosello sciistico e dell'intero ramo alberghiero.
"E' innegabile che, dopo un periodo florido tra gli anni 70 e 80 del secolo scorso, oggi vi sia ancora in corso un lento declino, dovuto all'emigrazione causata da un'attività turistica drasticamente dimin…

Guardia Medica: nuova interrogazione di Chiara Avanzo

02 novembre 2015
No alla chiusura della Guardia Medica in Tesino: Chiara Avanzo presenta una nuova interrogazione per capire quali siano i criteri che portano all'eccezione per un'area specifica del Trentino e non per le altre

Con la delibera n.963 della Giunta provinciale, sono stati definiti i criteri per la riorganizzazione del servizio di continuità assistenziale sull'intero territorio trentino. Con questo atto, di fatto, si è prevista la chiusura di diversi servizi di guardia medica, applicando il criterio nazionale di 1 medico ogni 5000 abitanti. Tra i servizi di cui si è prospettata la fine, quello che copre l'intera area della Conca del Tesino, dove il problema è molto concreto a causa della distanza dall'ospedale più vicino, dell'età della popolazione e dell'afflusso turistico. La risposta alla mia precedente interrogazione, n. 1572, ha evidenziato la volontà della Giunta. Tuttavia, leggendo il testo della delibera, a pagina 4 si apprende che essa si applica a tutto il territorio provincial…

Vitalizi: Nessuna marcia indietro sulla riscossione

15 ottobre 2015
L'Ufficio di Presidenza concorde sulla necessità di procedere sulla linea tracciata. "L'Ufficio di Presidenza manterrà la linea adottata fino ad ora".  Così la Presidente Chiara Avanzo, al termine della riunione dell'Ufficio di Presidenza, un confronto nato dalla necessità di chiarire la posizione dello stesso, in seguito alle dichiarazioni del Vicepresidente della Giunta regionale, Arno Kompatscher, apparse sulla stampa la scorsa settimana. Presenti, oltre alla Presidente, il Vicepresidente Thomas Widmann e i segretari questori Veronika Stirner, Piero Degodenz e Giacomo Bezzi. 
 
Nessun passo indietro, dunque, da parte dell'Ufficio di Presidenza, che ha deciso, con la sola astensione del rappresentante delle minoranze, di procedere sulla via tracciata: "A breve la stipula della convenzione con Trentino Riscossioni – spiega la Presidente Avanzo - Nel frattempo sará stabilito, essendo entrambi coinvolti, ciò che compete all'Ufficio di Presidenza e ciò che invece spetta alla Giunta …

Stava: a trent'anni dal disastro diventa il simbolo di tutte le catastrofi provocate dall'incuria dell'uomo

08 ottobre 2015
Nella sala Aldo Moro di Palazzo Montecitorio inaugurata la mostra/percorso didattico della fondazione Stava 1985 Onlus, che ripercorre i drammatici momenti del disastro e ne spiega le cause.
 
"Quella di Stava è stata una tragedia, ma non una fatalità. Vi sono state precise responsabilità e la colpa è interamente dell'uomo. Come amministratori e politici, abbiamo un ruolo fondamentale nella gestione del territorio e quanto avvenuto a Stava ha dimostrato quanto questo non debba mai venire meno". Così la Presidente del Consiglio regionale, Chiara Avanzo, all'inaugurazione del percorso espositivo/didattico, avvenuta a Palazzo Montecitorio, a Roma, in Sala Aldo Moro, in occasione della "Giornata nazionale in memoria delle Vittime dei disastri ambientali e industriali causati dall’incuria dell’uomo", che ogni anno, il 9 ottobre, ricorrenza del disastro del Vajont, ricorda tutte le vittime delle tragedie provocate dall'intervento negligente dell'uomo.

La Vicepresidente della Camera,…

Inaugurata la nuova centrale idroelettrica di Pontarso a Telve

03 ottobre 2015
Inaugurato a Telve uno dei più grandi impianti idroelettrici realizzati negli ultimi trent'anni. Alla cerimonia, insieme ai Sindaci di Telve e Scurelle, comuni che detengono la maggioranza di Masoenergia, la società che gestisce l'impianto, l'assessore provinciale trentino, Mauro Gilmozzi. Nel primo pomeriggio anche il Presidente Ugo Rossi ha visitato la centrale. L'Impianto potrà produrre fino a 20.000.000 kWh all'anno, energia sufficiente per tutta la popolazione della Bassa Valsugana.

"Investire sulle fonti di energia rinnovabili, garantendo ricadute sulla Comunità: è questa la strada per salvaguardare il territorio e garantire un futuro alla nostra terra". Così la Presidente Chiara Avanzo, che ha oggi tagliato il nastro della nuova centrale idroelettrica di Pontarso, nel comune di Telve, in Valsugana. "La nostra riconoscenza va agli amministratori, che hanno saputo guardare lontano e comprendere le potenzialità di un progetto impegnativo ma che rappresenta anche un investimento im…

Giornata dell'Autonomia: insieme per dialogare

07 settembre 2015

Articolo pubblicato sul quotidiano "Il Trentino" il 5 settembre 2015, Giornata dell'Autonomia

Una festa è un'occasione per stare insieme, per condividere un momento in cui trascorrere del tempo lieto. E questo, in parte, deve essere anche la Festa dell'Autonomia: non la celebrazione del particolare stato di diritto di cui gode la nostra Regione, ma l'occasione in cui Istituzioni e cittadini si trovano e dialogano, per parlare e far conoscere sempre più quello Statuto Speciale che ci rende unici. In questi mesi da Presidente del Consiglio regionale, ho avuto modo di confrontarmi con le altre istituzioni italiane e di apprezzare ancor più quanto i nostri padri fondatori siano riusciti a creare, gettando le basi del Trentino di oggi. L'Autonomia di cui godiamo è qualcosa di straordinario e posso dire, senza paura di essere smentita, che i trentini e gli altoatesini hanno saputo farne buon uso. Il confronto con le altre Regioni, anche quelle a Statuto speciale, evidenzia come il Trent…

Valdastico. Giusto dialogare, poi decideremo

18 agosto 2015
Articolo pubblicato sul quotidiano "l'Adige"

Agire strategicamente per il futuro della nostra terra, in un momento di rapida mutazione economica e sociale, è una delle priorità dell'azione politica. Per farlo occorre conoscere il passato e valutare il presente, essendo pronti, se necessario, a riconsiderare scelte che solo qualche anno fa potevano essere certamente le migliori ma che, alla luce del cambiamento avvenuto in questi ultimi anni, oggi necessitano di un ulteriore approfondimento.

E' quanto si deve fare sul caso Valdastico, che oggi anima il dibattito politico all'interno delle forze di maggioranza e che ci pone di fronte ad una questione che rimane irrisolta da ormai più di quarant'anni. Se da una parte è innegabile che la costruzione di nuove grandi infrastrutture pone problemi di natura ambientale e paesaggistica, dall'altra è a tutti chiaro come sia cambiato in modo evidente anche il flusso di mezzi che attraversano la nostra regione. Chiunque, come me, percorre quotid…

Servizio medico di guardia notturna in Tesino

28 luglio 2015
PROPOSTA DI MOZIONE N. 293 

La mancanza di chiarezza da parte dell'ex Assessore Donata Borgonovo Re nella risposta ricevuta all'interrogazione da me presentata, la n. 1572 del 4 maggio 2015, getta un ombra sul futuro dell'assistenza sanitaria delle nostre valli, poiché conferma la previsione di una chiusura dei servizi medici di guardia in aree periferiche del Trentino.

Se da una parte è comprensibile la necessità di razionalizzare le spese, non si può pensare che in un territorio articolato come il nostro il principio stabilito nell'Accordo Collettivo Nazionale per la disciplina dei rapporti con i medici, che prevede 1 medico ogni 5.000 abitanti, sia ovunque applicabile. La nostra realtà è vincolata alla morfologia del terreno che, anche oggi, di fatto rende parzialmente isolate alcune comunità. L'ipotesi sempre più concreta della chiusura del servizio di guardia medica in Tesino ci pone di fronte a problema di una intera comunità che dovrebbe rivolgersi, in caso di necessità, al pr…

Individuazione di aree da destinare ad elisuperficie nell'area Valsugana Orientale e Valle del Tesino

14 luglio 2015

PROPOSTA DI MOZIONE N. 235 

In  un  contesto  morfologico    montano  come  quello  Trentino,  qualificare  la  rete  di collegamenti  per  quanto  riguarda  anche  il  fondamentale  aspetto    del  pronto  soccorso sanitario e della sicurezza civile è prioritario. 
Prevenire,  gestire  le  emergenze  e  riuscire  a  rispondere  con  efficienza  ed  efficacia  agli imprevisti  non  può  prescindere  dall’adozione  di  una  politica  programmatoria  che  passa anche attraverso l’adozione di adeguati mezzi tecnici. Tanto più entriamo in contatto con zone difficili da raggiungere in breve tempo, tanto più questo è urgente. 
 
L’assistenza sanitario – ospedaliera da tempo rappresenta tema di assoluto  interesse per  il territorio e la popolazione della Valsugana e del Tesino e il riassetto organizzativo delle strutture  operanti  su  questi  territori  fa  emergere  in  maniera  netta  la  necessità  della cittadinanza  di  poter  accedere  a  tali  servizi  e  di poterne  fruire …

Mancanza di personale nel reparto di Chirurgia dell'Ospedale San Lorenzo di Borgo Valsugana

06 luglio 2015
INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA N. 1774/XV

Nonostante le avvenute rassicurazioni in merito al destino dell'Ospedale San Lorenzo di Borgo Valsugana, il futuro della struttura è ancora oggi incerto.  E'  noto  infatti  che  l'organico  della  struttura  è  appena  sufficiente  al  funzionamento  della stessa e che sussistono situazioni di carenza che rischiano di compromettere l'efficienza di un presidio che svolge una funzione fondamentale per l'intera Valsugana, il Tesino e il Primiero.  
 
In particolare il reparto di Chirurgia, considerato una eccellenza sotto molti aspetti per la nostra sanità, vedrà entro un anno la scadenza di un contratto a tempo determinato per un medico chirurgo e, ad oggi, non sono state date garanzie in merito al rinnovo dello stesso o all'assunzione di una figura professionale analoga.

Anche  il  personale  infermieristico  lamenta  la  sostituzione  soltanto  parziale  di  coloro  che per    trasferimento, pensionamento o maternità, l…

Competenza in materia di elezioni comunali alle due Province

17 giugno 2015
Nella seduta del Consiglio Regionale di oggi é stata affrontata la questione della competenza in materia elettorale degli enti locali della Regione, di fronte a tre mozioni che ne chiedono la delega alle Province, Il dibattito é stato incentrato sulla necessitá di dare la delega, ma soprattutto sul percorso per farlo, a fronte di una mozione presentata dalla maggioranza che chiede che sia discussa in un piú ampio processo di revisione dello Statuto.
 
I lavori del Consiglio regionale sono stati aperti con la discussione congiunta della mozione n.17, della mozione n.18 e della mozione n.22, inserita all’ordine del giorno con 50 voti favorevoli, 4 contrari e 1 astenuto. Le mozioni si occupano del trasferimento della competenza in materia elettorale degli enti locali alle due Province di Trento e Bolzano.
 
La consigliera Myriam Atz (Süd-Tiroler Freheit) ha illustrato la propria mozione, spiegando che, di fronte alle diversitá nel sistema elettorale, “sarebbe importante che la mat…

Chiarimento in merito alla questione polizza assicurativa

05 giugno 2015
In riferimento alle polemiche sollevate in questi giorni in merito alla polizza vita, desidero chiarire che si tratta della risposta ad una richiesta pervenuta da più consiglieri regionali.
Non è frutto di una mia iniziativa, né é stata una mia idea: in seguito ai tragici avvenimenti accaduti ad alcuni membri del Consiglio nel 2009 prima e nel 2014 poi, è arrivato l'impulso da parte di alcuni Consiglieri. Non è stata una decisione presa in poche settimane, ma il frutto di un percorso che ha richiesto mesi e al quale non ho dato inizio io. Tuttavia la proposta è stata accolta dall’Ufficio di Presidenza, che ha votato all’unanimità la possibilità di estendere la polizza già esistente, che copre in caso di infortunio, in modo da prevedere un premio anche in caso di morte.
Io stessa l'ho votata, poiché in quel momento ho pensato più alle conseguenze che i tragici fatti accaduti hanno avuto sulle famiglie, che alla possibilità  che la stessa, visto che effettivamente è coperta per 2/3…

Incontro tra Chiara Avanzo, Tito Boeri e Marco Zanotelli

29 maggio 2015
In occasione del Festival dell'Economia, presso la direzione regionale dell'INPS, la Presidente del Consiglio regionale e il Presidente dell'INPS parlano di pensioni, vitalizi e politica La legge sui vitalizi e la riforma del sistema delle pensioni italiane sono state il centro di un breve incontro informale di reciproca conoscenza tra la Presidente del Consiglio regionale, Chiara Avanzo, il Presidente dell'INPS e direttore scientifico del Festival dell'economia di Trento, Tito Boeri, e il direttore regionale dell'INPS, Marco Zanotelli.

La Presidente Avanzo ha illustrato il percorso che ha portato all'abolizione dei vitalizi nella nostra Regione e la creazione di un sistema previdenziale equiparabile a quello dei lavoratori dipendenti. Da parte sua, il professor Boeri ha sottolineato l'importanza di intervenire non solo sulla politica, ma su altri settori dove esistono tuttora categorie che godono di particolari situazioni di privilegio. Il direttore Zanotelli ha espresso apprezzament…

Viabilità in Valsugana e Tesino

04 maggio 2015
INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA N. 1573/XV

La viabilità della Valsugana Orientale e del Tesino rappresenta una delle criticità della nostra terra: al traffico intenso ed in continuo aumento, si sommano problemi di natura geologica che destano forti preoccupazioni per la popolazione locale e per gli operatori. Già nei mesi passati è stato più volte e da più fonti sollecitato un intervento nelle aree riconosciute come più pericolose. In particolare mi riferisco alla S.S. 47 della Valsugana, le cui criticità sono note, alla S.P. 78, che collega la Conca del Tesino alla Valsugana, all'altezza del collegamento tra Bieno e Strigno, la S.P. 79 che raggiunge il Passo del Brocon e la S.P. 31 del passo del Manghen. Rispetto a quest’ultima, la S.P. 31 del passo del Manghen, cronici sono i problemi segnalati, dove in particolare si registra la carenza di guard rail e di paravalanghe nel tratto più a nord. La messa in sicurezza dei tratti descritti rappresenta una urgenza, non solo per la necess…

Restituzioni: “Stiamo applicando la legge e andremo fino in fondo”

05 gennaio 2015
In merito a quanto apparso sui  quotidiani locali, si riportano alcune precisazioni. Circa le cifre “inspiegabilmente dimezzate” , si chiarisce che gli Uffici del Consiglio regionale non hanno commesso alcun errore e gli importi si riferiscono a quanto stabilito dalla legge 4/2014 che ha determinato il ricalcolo del valore attuale. Il primo CUD del 2014 ricevuto dalle persone interessate dalla legge 6/2012 era stato inviato, a norma di legge, entro i termini previsti. In un secondo tempo,  è stato  riemesso un nuovo CUD  tenendo conto del valore rideterminato dalla legge 4/2014, in accordo con l'Agenzia delle Entrate. Le cifre sono dunque corrette.
 
“Stiamo dando corso alla legge – spiega la Presidente del Consiglio regionale, Chiara Avanzo – Nessun errore e nessun giallo da svelare. In merito alle lettere inviate alle persone interessate, circa una ventina, abbiamo applicato la normativa prescritta nella legge 4/2014 che dice esplicitamente, al comma 4 dell’Articolo 3, che il C…

Il futuro dell'Autonomia: la vera sfida di questa legislatura.

31 dicembre 2014
Il futuro dell'Autonomia è un tema che dobbiamo affrontare con concretezza ed in tempi rapidissimi: è la vera sfida di questa legislatura.
 
L'anno che si sta per concludere è stato difficile, complesso, ricco di mutamenti, ed abbiamo dovuto affrontare, in questo inizio di mandato, problematiche che hanno spostato l'attenzione altrove. Prima di tutto la spinosa questione dei vitalizi, che abbiamo ereditato dal passato ma che ha pesato anche sulle spalle di chi, come me, si è seduta per la prima volta nell’aula del Consiglio provinciale e regionale. E poi la crisi economica, che non cessa di far sentire i propri effetti anche qui, nonostante il nostro essere Regione a Statuto speciale ci abbia permesso di intervenire con puntualità e tempestività dove possibile. Ma è soprattutto la nostra Autonomia ad essere stata messa in discussione da più parti, quasi fosse la causa dei mali dell'Italia. Tra pochi giorni, a Roma, riprenderà la discussione della riforma del Titolo V della Costitu…

Insulti al Presidente Diego Moltrer. La presidenza preannuncia querela.

11 dicembre 2014
L'Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale, presieduto dalla Presidente Chiara Avanzo, ha approvato all'unanimità il provvedimento  che dà il via all'iter per far sì che il Consiglio regionale possa tutelare la figura del Presidente del Consiglio regionale, offesa nei giorni successivi al decesso di Diego Moltrer, da interventi ingiuriosi comparsi sui social network e su pagine web. In particolare, spiega l'Avvocato distrettuale di Stato, le offese al Presidente non si sono limitate alle sue qualità personali e all'esercizio di attività extraistituzionale, ma sono state rivolte alla figura istituzionale e quindi, di riflesso, all'Organo da lui presieduto. Il parere si riferisce in particolare sia alle dichiarazioni del segretario nazionale del Partito Animalista Europeo, Enrico Rizzi, sul Presidente del Consiglio regionale,  sia alla pagina web del sito "Freedom Alf", in cui ci offende il Presidente della Regione. In base a queste considerazione, dunque, l'Ufficio di Presidenza …

“GRAZIE A TUTTI, MI FA PIACERE ESSERE QUA CON VOI A LAVORARE TUTTI ASSIEME PER LA NOSTRA REGIONE”.

04 dicembre 2014
Colleghe e colleghi,
con queste parole, in lingua mochena, esordiva un anno fa nel suo discorso di insediamento il Presidente del Consiglio Regionale Diego Moltrer. 
Mi sono permessa di iniziare in questo modo il mio breve intervento di saluto e ringraziamento perché voglio prima di tutto ricordare l’amico e collega Diego, il suo impegno, la sua correttezza e l'onestà con cui ha lavorato. E non posso non rivolgere in questa sede, un pensiero e un saluto alla sua famiglia e alla sua Valle che troppo prematuramente si sono dovute separare da una persona così speciale.
 
ciao Diego
 
Desidero quindi esprimere la mia più viva gratitudine nei confronti di quest’aula per avermi voluto assegnare un così importante incarico in una circostanza tanto delicata. Raccolgo, nel ricordo di Diego e con la più profonda commozione, questa responsabilità.
Da parte mia l’impegno a portare avanti, nel solco da lui tracciato, e con la sua stessa determinazione, volontà e trasparenza, il cammin…

Proposta Chiara Avanzo alla carica di Presidente del Consiglio Regionale

28 novembre 2014
L’Ufficio politico del PATT, riunitosi in data odierna, ha aperto l’incontro ricordando la figura del Presidente del Consiglio regionale Diego Moltrer, prematuramente scomparso. Nell’apprezzare la partecipazione commossa e corale dell’intero partito in tutte le sue articolazioni, l’Ufficio politico ha voluto ringraziare tutte le istituzioni, le forze politiche e sociali, ma soprattutto le comunità della Valle dei Mocheni e dell’intero Trentino Alto Adige/Südtirol, che hanno voluto essere vicine alla famiglia e al Partito Autonomista e che hanno, anche pubblicamente, rimarcato le straordinarie doti di umanità e la spiccata sensibilità politica di Diego Moltrer. Un ringraziamento particolare è stato espresso anche al Vescovo Mons. Luigi Bressan, che ha voluto ricordare Diego anche nel capoluogo trentino.
 
L’Ufficio politico ha dato quindi il benvenuto al neo consigliere Provinciale Lorenzo Ossanna, che martedì presterà ufficialmente giuramento in Consiglio provinciale.
 
L’Uff…

ciao Diego...

17 novembre 2014
Ciao Diego! E' così difficile e doloroso doverti salutare. Non sei stato solo un collega, sei stato un Amico. Abbiamo affrontato molte difficoltà in questo anno di vita politica insieme, ma tu ti sei sempre distinto per la tua capacità e per il tuo stile deciso e sicuro e mi hai insegnato molto! ma non posso non 'rimproverarti': ci hai lasciati troppo presto e avevo ancora molto da imparare! Veglia da lassù, veglia sulla tua famiglia, sui tuoi amici, sulle persone che ti hanno voluto bene, sui tuoi compagni di partito e di vita politica.... Ammira e contempla la tua valle, le tue montagne, il tuo mondo. Noi da quaggiù non ti dimenticheremo mai....
Ciao Diego

Diego Moltrer

Tempistiche per l'Ospedale San Lorenzo di Borgo Valsugana

05 novembre 2014
INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA N. 1003/XV

Il quadro futuro delineatosi attorno all’Ospedale San Lorenzo di Borgo Valsugana, al quale è posta la dovuta attenzione anche nel corso di questa Legislatura da più forze politiche, continua a mantenere alta l’attenzione dei cittadini della Valsugana, del Tesino e delle vicine valli di Vanoi e Primiero e a legittimare uno stato di preoccupazione ancora molto elevato. Stato quasi di allarme se raffrontato con quanto anche recentemente apparso sulla stampa e sull’incertezza che ancora permane.
La puntuale replica alla mia interrogazione, la n. 636 del 24 giugno 2014, da parte dell’Assessora di competenza, costituisce, come ho già avuto modo di affermare, un importante passo chiarificatore, a livello di linee di indirizzo, del quale riconosco volontà positive e propositive e che danno agli ospedali di valle il meritato rispetto. Si apprende inoltre che è in fase di attuazione la ridefinizione del ruolo da dare agli ospedali territoriali,…

Tassazione aree produttive settore secondario

23 ottobre 2014
INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA N. 980/XV

Il fenomeno della tassazione delle aree produttive del settore secondario di interesse provinciale esistente sembra assumere un carattere di particolare importanza in virtù della forte crisi economica e del blocco delle vendite che induce ogni soggetto ad una sempre maggiore e approfondita ricerca di riduzione di spesa, laddove questa, come in questo caso, appare oltremodo vessatoria, fortemente vessatoria, con riferimento ai relativi  tributi  dovuti.  L’aumento  di  IMU  e  TASI  acuisce  questo  malessere  e  ci  si chiede che tipo di intervento possa prefigurarsi nella direzione di una sospensione di tali imposizioni fiscali o di una loro possibile, sensibile contrazione.

Sui terreni l’imponibile è stabilito in base al valore a metro quadro come da tabelle elaborate da ogni Comune e le disposizioni per il pagamento non tengono conto del mercato delle contrattazioni: tale stato di cose non può in alcun modo essere ignorato. Il prob…

Accordo Stato / Provincia autonoma di Trento

18 ottobre 2014
“UN PATTO DI GARANZIA IN UNA LOGICA DI PROTEZIONE”

Alcuni elementi chiari e definiti, un “patto di garanzia tra province, regione e stato” per poter disporre di uno “strumento certo e in una logica di protezione da ogni ulteriore eccesso quali quelli a cui abbiamo assistito in questi ultimi anni”.
E’ questo il “cuore” del patto tra Stato e Province, stipulato il 15 ottobre scorso a Roma, per definire l’entità del concorso al risanamento dei conti pubblici. La Provincia autonoma di Trento si è posta in prospettiva di difesa, ma anche di collaborazione, ha detto il Presidente Ugo Rossi, una collaborazione finalizzata alla revisione dei rapporti finanziari e al raggiungimento di un accordo complessivo, nel quadro di forte criticità dei rapporti con lo Stato.
 
I numeri riproposti da Rossi in Consiglio provinciale li abbiamo letti nei giorni scorsi e il Governatore, che ha concordato con il Presidente Dorigatti di comunicare all’aula i termini dell’accordo prima del passaggio in Gi…

Situazione del Pronto Soccorso di Borgo Valsugana

09 ottobre 2014
INTERROGAZIONE A RISPOSTA IMMEDIATA N. 936/XV

Dalla stampa locale apprendo in data odierna che la riorganizzazione della rete ospedaliera presentata dall’Assessora Borgonovo Re al suo partito di appartenenza e in giunta, prevede, tra gli altri, interventi di mantenimento del pronto soccorso di Borgo Valsugana. Nella fattispecie si parla di una maggiore integrazione con i servizi di emergenza territoriale e di continuità assistenziale, che ovviamente implicano anche un potenziamento delle risorse umane ora disponibili. Avendo raccolto numerose lamentele relative ai tempi di attesa già oggi eccessivamente lunghi con i carichi di lavoro attuali, la conseguente preoccupazione è quella di capire come si intenda procedere per fronteggiare la situazione. A questo proposito,

si interroga la Giunta Provinciale per conoscere

se è noto il quadro emergenziale che riguarda i dilatati tempi operativi del pronto soccorso di Borgo Valsugana, quali azioni di contrasto il governo provinciale in…

Equilibrio di genere nella Camera di Commercio

30 settembre 2014
Complementare al disegno di legge presentato la settimana scorsa dalla consigliera Maestri e dai colleghi del PD, le consigliere Avanzo e Bottamedi hanno depositato ieri in Consiglio regionale un loro testo che prevede una coraggiosa spinta normativa verso quell'equilibrio di genere non ancora presente all'interno degli organi della Camera di Commercio di Trento. Nonostante lo Statuto camerale preveda all'art.4 che le nomine e le designazioni dei rappresentanti dell'ente camerale avvengano in un contesto di promozione delle pari opportunità di genere, al momento la Giunta è ancora priva della presenza femminile e il Consiglio è rappresentato dalle donne in numero fortemente minoritario.

Partendo dall'evidenza che lo Statuto camerale è stato disatteso e che le sue generiche previsioni sono state interpretate in senso molto lato, le consigliere Bottamedi e Avanzo hanno seguito la strada del vincolo normativo. Il Consiglio camerale dovrà così essere composto da entrambi i generi in modo …

Valutazione delle Leggi: insediato il tavolo

16 settembre 2014
Da oggi un gruppo di consiglieri provinciali si mette al lavoro - con il vicepresidente della Giunta – per controllare l’attuazione delle leggi in vigore e valutare gli effetti concreti delle politiche che perseguono. Nel primo pomeriggio il presidente dell’assemblea legislativa, Bruno Dorigatti, ha insediato infatti il Tavolo di coordinamento previsto dalla l.p. 5/2013: ne faranno parte Alessandro Olivi, quindi Walter Viola e Manuela Bottamedi per le minoranze, Chiara Avanzo e Giampiero Passamani per la maggioranza.

Proprio Viola – che è stato il promotore della innovativa legge sulla valutazione delle leggi, varata nel 2013 – è stato nominato presidente all’unanimità. Dorigatti ha parlato di strumento indispensabile al Consiglio, nell’ottica di valorizzarne al massimo il lavoro, e ha benedetto la presidenza assegnata alle opposizioni, trattandosi di commissione di controllo sull’operato dell’amministrazione provinciale. Dal canto suo Viola ha escluso che il tavolo funzioni come una …

Ospedale di Borgo Valsugana: risposta dell'Ass. Borgonovo Re

26 agosto 2014

RISPOSTA ALL'INTERROGAZIONE N. 636/XV DEL 24 GIUGNO 2014

Con riferimento all’interrogazione in oggetto, comunico quanto segue.

Non è previsto l’accorpamento dei reparti di medicina e chirurgia dell’ospedale di Borgo ma, nell’ottica di un’attività chirurgica programmata su 5 giorni alla settimana privilegiando il modello day/one-day surgery, ove si rendesse necessario procedere ad un ricovero nel fine settimana, verrebbe sfruttato il reparto di medicina.

In ragione della riorganizzazione della rete ospedaliera effettuata in coerenza con il Piano di Miglioramento aziendale e analogamente a quanto già avvenuto nelle strutture ospedaliere di Arco e Tione, è stata disattivata anche presso l’ospedale di Borgo, la doppia reperibilità chirurgica notturna e festiva; gli eventuali casi chirurgici incidenti in tali fasce orarie verranno indirizzati presso l’Ospedale di Trento se effettivamente emergenti o trattati in sede (in caso di intervento dilazionabile).

È possibile prevedere i…

Essicatori per il trattamento dei fanghi da depurazione di Villa Agnedo

07 luglio 2014
INTERROGAZIONE N. 679/XV A RISPOSTA SCRITTA

A Villa Agnedo operano attualmente due essicatori per il trattamento dei fanghi da depurazione, di cui uno è da poco tempo attivo mentre per l’altro è prevista a brevissimo la dismissione. Si tratta, per quest’ultimo, di un’opera in funzione dal 1994. Tale attività è regolata da un contratto di servizio, tramite il quale il proprietario dell’essicatore, la Società Severn Trent di Brescia, assicura alla Provincia il servizio di essicamento fanghi. Tale rapporto doveva concludersi dieci anni fa, ma venne poi prorogato nel tempo per l’assenza dell’entrata in funzione di nuove realtà sul territorio che assicurassero analogo servizio. Si precisa, a tal proposito, che è in essere un altro impianto per il trattamento dei fanghi a Rovereto, portando il numero degli essicatori in Trentino a due.

Con la citata Società di gestione di Brescia pare che la Provincia, con il Servizio Gestione Impianti, abbia in essere una proroga della convenzione, in sca…

Ospedale San Lorenzo di Borgo Valsugana: quale futuro

24 giugno 2014

INTERROGAZIONE N. 636/XV A RISPOSTA SCRITTA

E’ del luglio 2006 il Protocollo d’Intesa su tematiche sanitarie stipulato tra le parti a fronte della chiusura del reparto di maternità dell’Ospedale San Lorenzo di Borgo. Il documento, nei suoi 8 punti accuratamente descritti e ricchi di contenuti andava ad individuare le opportune strategie per poter garantire operativamente un miglioramento e un potenziamento dei servizi sul territorio. Nel corso degli anni alcune delle indicazioni previste nel documento sono state disattese e le discussioni a vario livello politico e territoriale non sono certo mancate. Non deve sconcertare quindi se forte è la preoccupazione per quello che sta succedendo e che potrà accadere all’ Ospedale San Lorenzo di Borgo Valsugana.

Non è solo la comunità dei cittadini della Valsugana e del Tesino a non capire, ma gli stessi Amministratori ad interrogarsi concretamente su quanto gli sforzi condotti in questi anni, attraverso innumerevoli e trasversali interve…

Mozione n. 25/XV: Interventi per la messa in sicurezza della SP 78 del Tesino

30 maggio 2014
Nella seduta del Consiglio Provinciale del 27 maggio 2014 il Consiglere Simoni ha presentato una proposta di mozione ad oggetto “Interventi per la messa in sicurezza della SP 78 del Tesino". La proposta impegna la Giunta a valutare e stimare in maniera approfondita le problematiche geologiche e infrastrutturali della SP78 ed a stanziare i fondi necessari per un intervento adeguato, completo e definitivo per la messa in sicurezza della strada e dei suoi percorritori dando una seria viabilità ad una zona che non può essere ancora emarginata e tenuta in balia degli eventi.

Durante la discussione ho preso la parola per fare la mia dichiarazione di voto che riporto integralmente e che chiarisce il perchè del mio voto favorevole alla mozione:

"Annuncio il mio voto favorevole visto che la mozione non introduce nessun elemento di novità rispetto all’interrogazione che io stessa ho presentato oltre un mese fa, il 9 aprile per la precisione, quando evidentemente il Consigliere Simoni non era a…

Violenza alle donne da oggi un “POSTO OCCUPATO” anche a Palazzo Trentini

14 maggio 2014
Una seggiola vuota, una borsetta e una sciarpa posate ancora lì, a segnalare che l’occupante c’era fino a poco prima. Colore rosso predominante, lo stesso dell’immagine sul cartello, che a lato della sedia spiega le ragioni simboliche di questo “Posto occupato”. E’ colore rosso sangue, quello delle donne stroncate dalla violenza maschile. La seggiola è vuota proprio perché un’altra donna è stata uccisa: da un ex, da un amante, da uno sconosciuto. E’ il posto lasciato vuoto a teatro, sul tram, a scuola, in metropolitana, nei luoghi della vita. Un posto che si vuole metaforicamente tenere riservato a lei, all’ennesima vittima. L’iniziativa è forte. E’ partita alla fine del 2013 anche per iniziativa dell’associazione Soroptimist International e si è diffusa presto in tutta Italia e in Trentino (al teatro Sociale, in biblioteca, al Castello del Buonconsiglio…). Da stamattina, una sedia vuota è sistemata per far riflettere anche nell’atrio di Palazzo Trentini, con adesione ufficiale del Con…

Sulla strada del Tesino lavori in arrivo a breve

13 maggio 2014
L'INTERVENTO PREVISTO E' DI CIRCA 400 MILA EURO.

Qualche giorno fa è uscito sulla stampa locale un articolo legato alla viabilità in Tesino che si presentava agli occhi del lettore impreciso e incompleto (l'articolo è consultabile dal link in fondo alla pagina). Ritengo opportuno, per correttezza, precisare e completare le informazioni in esso fornite.

Strada del Tesino, loc. Bettega: l’interrogazione che si auspica nell’articolo oltre ad essere stata scritta e depositata è stata anche lo spunto per una lettera redatta e condivisa con i Sindaci del Tesino e inviata all’Assessore Gilmozzi già nel mese di aprile. Il problema della SP78 in Località Bettega è oggetto di un secondo intervento di somma urgenza e le risorse a disposizione sono ben al di sopra di 128.000 euro citati. Cifra quest’ultima che corrisponde al totale dei lavori di somma urgenza effettuati lo scorso autunno e non all’attuale intervento che prevede una spesa di circa 400.000 Euro. Mi aspetterei per argomenti così im…

Messa in sicurezza della SP 78 all'altezza della località Bettega tra Strigno e Bieno

09 aprile 2014
INTERROGAZIONE N. 449/XV A RISPOSTA SCRITTA 
La messa in sicurezza della Strada provinciale 78 che collega la Conca del Tesino alla Valsugana all’altezza della località Bettega tra Strigno e Bieno continua a preoccupare la popolazione.  E’ di febbraio un ultimo allarmante smottamento, un movimento aumentato rispetto al passato e che  è  andato  ad  interessare  anche  la  zona  nord,  verso  Bieno.  Un  disagio  che  ha  provocato  un allungamento del tratto a senso unico regolato dal semaforo. L’evento franoso di questi giorni è una risposta geologica ai parziali interventi assunti in questi anni che, per quanto condotti con la necessaria  incisività,  non  hanno  nella  maniera  più  assoluta  garantito  prospettive  di  soluzione completa.  
 
In questo  senso  l’intervento  tampone  dello  scorso  anno  è  servito  veramente  poco,  e  comunque non ha posto la parola fine ad un problema che ormai si trascina da troppo, con impatti negativi significativi nei confronti di una …

L'adige: Avanzo Mortificata per Cinte

21 marzo 2014
Da pochi mesi Chiara Avanzo siede in consiglio provinciale. Giusto il tempo per rendersi conto che il suo ruolo non è sicuramente facile: interessante, questo sì, ma anche impegnativo. Una cosa è fare il vicesindaco a Pieve Tesino, altro è occuparsi di questioni che interessano più di mezzo milione di persone. «Come primo banco di prova - ricorda la giovane esponente autonomista - c’è stata la triste vicenda legata al Centro diurno di Cinte, per proseguire con la questione della variante di Strigno e, non da ultimo, lo scandalo dei vitalizi».

Partiamo dal Centro di Cinte Tesino. Che ne pensa a riguardo?
«La sua chiusura è stato un duro colpo per i tesini. Della difficile situazione del Centro, ho saputo pochi giorni
dopo le elezioni provinciali. Fin da subito ho iniziato un dialogo e una trattativa con l’assessora Borgonovo Re, unitamente ai sindaci del Tesino e al presidente della Comunità di Valle.
Quella che ho portato avanti è stata una battaglia contro i mulini a vento, ch…

Chiusura del centro diurno di Cinte Tesino

19 marzo 2014

INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA N. 372/XV
Il  Centro  diurno  di  Cinte  Tesino  costituisce, fin dalla sua inaugurazione avvenuta ormai cinque anni fa, un fiore all’occhiello, davvero una struttura di eccellenza nel panorama provinciale: riconosciuta tale da utenti ed amministratori. Rientra sicuramente nelle priorità programmatiche anche di questa Giunta, ne sono convinta per quanto raccolto nel corso di questi mesi, l’investimento sulla persona. Porre l’individuo al centro delle politiche sociali significa  anche assicurare una presenza di servizi capaci di distinguersi per qualità di offerta, specializzazione e radicamento sul territorio. 

 
La  politica  oggi  più  che  mai  è  chiamata  a  rispondere  in  primis  individuando  un  equo equilibrio tra necessità sociali e contenimento della spesa pubblica. Nella fattispecie pare evidenziarsi da una parte l’assoluta eccellenza del servizio offerto, e dall’altra non tanto la necessità di una riduzione di costi, quanto di un …

Messa in sicurezza della S.P. 79 “del Brocon”

06 marzo 2014
INTERROGAZIONE A RISPOSTA IMMEDIATA N. 341/XV
L’importante ritardo dei lavori di rettifica e di messa in sicurezza della S.P. 79 “del Brocon” continua a creare gravi problemi per la popolazione, sia dal punto di vista dei disagi all’utenza locale che turistica. Non hanno certo aiutato le eccezionali precipitazioni a carattere nevoso della stagione in corso. Gli eventi meteorologici non possono però giustificare, da soli, il permanere di questa situazione urgente e ancora insoluta. A questo proposito,
 
si interroga la Giunta Provinciale per conoscere
 
quali siano i tempi di intervento della messa in sicurezza della S.P. 79 “del Brocon” e se non si ritenga di procedere poi, con assoluta rapidità, a un potenziamento dell’attuale sistema di paravalanghe, che appare carente e fonte di criticità, come confermato dalle difficoltà, che a regolare cadenza stagionale, caratterizzano il tratto stradale in oggetto.
 
                                                                 …

QUESTIONE VITALIZI: LA REGIONE SI MUOVE

04 marzo 2014
La Giunta regionale ha deciso di incaricare il professor Luca Nogler per fornire, entro un mese, il quadro giuridico di possibile intervento anche retroattivo sui vitalizi, sulle relative anticipazioni e sugli accantonamenti del cosiddetto fondo “family”.
Per quanto riguarda i trattamenti pensionistici relativi alla legislatura appena iniziata la Giunta ha deciso di presentare un disegno di legge che si ponga l’obiettivo di evitare per il futuro che la Regione debba continuare ad erogarne. In futuro, hanno convenuto i membri della Giunta, i consiglieri provinciali e regionali avranno solamente l’indennità. I trattamenti pensionistici saranno privati e completamente a loro carico.
Il parere ed il disegno di legge saranno poi trasferiti al Consiglio regionale e quindi ai capigruppo per l’esame dell’assemblea legislativa regionale, come concordato oggi con il Presidente del Consiglio regionale Diego Moltrer che ha partecipato alla riunione della Giunta. 
L’esecutivo regionale ha i…

Credito alle imprese

24 settembre 2013

La grave crisi internazionale nella quale anche la nostra economia è pesantemente coinvolta, ha messo in primo piano la difficoltà crescente per le imprese (oltre che per le famiglie) di accedere al credito bancario.
Senza affrontare il problema in tutti i suoi complessi aspetti, va segnalato che la PAT sta mettendo in campo alcuni provvedimenti  e una quantità di risorse non marginali. Dal potenziamento della capacità dei consorzi fidi di dare garanzia agli operatori associati, al potenziamento degli strumenti di intervento finanziario in conto capitale (sottoscrizione di quote di capitale sociale delle imprese) e alla messa a disposizione delle banche locali di quote importanti di liquidità.Credito alle Imprese Fra queste iniziative merita una particolare attenzione la possibilità offerta alle imprese trentine, e non solo alle grandi società per azioni, di utilizzare lo strumento del prestito obbligazionario.


Da qualche mese è attivo l’ Euregio Minibond gestito da Pensplan Invest con la collabora…

Bonifica delle aree dismesse

08 settembre 2013
Uno dei più importanti settori cha caratterizzeranno lo sviluppo economico del nostro territorio è, per unanime convinzione, quello del turismo. A questo si aggiunge, e con esso si integra, il settore dell’agricoltura di qualità.
Si va quindi delineando un’offerta territoriale che presuppone innanzitutto un’elevata qualità ambientale che vede in primo piano la salubrità degli elementi essenziali della vita sul territorio: l’aria, l’acqua, il terreno.
La Valsugana, nel suo complesso, può offrire, già da ora, un ambiente fondamentalmente sano assieme ad un territorio e ad un paesaggio poco compromesso. Ma, proprio per questo, vanno affrontati e risolti alcuni casi di preoccupante inquinamento.
Oltre agli aspetti problematici dell’attività delle acciaierie, ormai noti e per i quali si dovrà mantenere alta l’attenzione, si sono individuati alcuni siti inquinati la cui bonifica deve essere affrontata e superata con assoluta priorità.
A questi fini va segnalata l’opportunità offerta da alcun…

Il programma della coalizione di centrosinistra

06 settembre 2013
Questo programma nasce da un intenso lavoro di confronto e di partecipazione. Le nostre idee si sono unite a quelle di tante persone e corpi sociali ed economici che abbiamo ascoltato, che hanno discusso, hanno partecipato alle primarie e si dispongono, come classe dirigente collettiva, a chiedere ai Trentini la fiducia per i prossimi cinque anni di governo. 

Il nostro programma è un’opera aperta. Sappiamo cosa vogliamo per il nostro Trentino e lo diciamo chiaramente, ma nessuno si senta escluso: il nostro stile di governo porrà sempre attenzione alle buone idee, da chiunque arrivino. Anche dopo le elezioni, soprattutto dopo le elezioni, avremo bisogno del concorso di tutti e non trascureremo nessun punto di vista.

Sentiamo l’obbligo di essere fedeli alle nostre radici, alle nostre tradizioni e, allo stesso tempo, cerchiamo l’innovazione, di stare al passo coi tempi, di non fermarci al già fatto, al già pensato, al già realizzato, tenendo aperto il nostro sguardo a quello che …
Consigliere Chiara Avanzo Euregio Regione Trentino Alto Adige Provincia autonoma di Trento